APPinER

CfWKARjWIAEpR6dMercoledì 6 aprile si è tenuto a Bologna, nel quadro dell’edizione 2016 della Fiera del Libro per Ragazzi, un incontro, APPinER  Docenti in un mondo digitale: autoproduzione di contenuti, centrato sulle produzioni dei docenti in un contesto digitalizzato e sul loro senso nel quadro del Piano Nazionale Scuola Digitale. Questa la scaletta dell’evento:

  • 9.30 saluto introduttivo per l’USR Emilia-Romagna dell’Isp. Chiara Brescianini
  • 9.40 Giovanni Caprioli (MIUR Uff. VI Innovazione digitale – DGEFID): Le autoproduzioni dei docenti e delle scuole nel quadro delle azioni del PNSD
    [slide>>]
  • 10.00 Roberto Bondi (Servizio Marconi TSI): leggere e pensare le autoproduzioni digitali dei docenti
  • 10.10-11.30 presentazione di 6 esperienze: 
    • Scrittura creativa al IIS “Giuseppe Luosi” Mirandola – MO Emanuela Zibordi
    • Esempio di realizzazione di e-book multimediali in contesti scolastici – IC 13 Bologna Eleonora Costa
    • Il progetto Social Books – IC 21 Bologna  Gabriele Benassi
    • Progetto Leggere prima di Leggere – IC Fiorenzuola Bice Ronchetti
    • App da GCiB-  IC Rubiera  – Elisa Turrini – Ilenia Melli
    • L’ecologia dietro l’angolo, Un inaspettato tesoro di biodiversità – Liceo Oriani Ravenna Elisabetta Siboni

 


secondaria secondo grado

Scrittura creativa al IIS “Giuseppe Luosi” Mirandola – MO

Emanuela Zibordi

Da alcuni anni il nostro Istituto organizza percorsi curricolari denominati “Laboratori delle competenze”. Tra questi, corsi di scrittura creativa e collaborativa indirizzata agli studenti e studentesse del primo biennio del Liceo Classico e Linguistico “Giovanni Pico”. Lo scopo didattico è quello di sviluppare nei nostri allievi capacità espressive e comunicative seguendo temi suggeriti dai docenti e affrontando di volta in volta diversi generi letterari quali: la fiction, la poesia, il giornalismo, le lingue straniere, spesso corredati da oggetti multimediali originali come fotografie, disegni e video. Tutto questo si realizza per mezzo degli strumenti delle nuove tecnologie in forma collaborativa in ambiente cloud. I prodotti digitali ottenuti sono libri in formato .epub e .mobi adatti alla lettura su tutti i dispositivi fissi e mobili, secondo lo standard di distribuzione internazionale degli ebook.Al momento sono stati pubblicati otto testi disponibili per il download a questo indirizzo: http://www.iisgluosi.com/ebook-luosi/ e altri sono in cantiere. Come obiettivo strategico innovativo il nostro Istituto si prefigge di realizzare l’autoproduzione e la pubblicazione di risorse didattiche disciplinari integrative, sempre in forma collaborativa, attraverso una formazione specifica per i docenti.
Sul blog http://www.emanuelazibordi.it/wp/ anche info tecniche sulle soluzioni scelte per la realizzazione

 


primaria

Esempio di realizzazione di e-book multimediali in contesti scolastici – IC 13 Bologna

Eleonora Costa

Schermata 2016-04-05 alle 10.32.48

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’ebook come “risorsa” potenziale per innovare la didattica e coinvolgere gli alunni nella stessa costruzione. I due eBook sono stati progettati e realizzati in classe, con gli alunni della scuola primaria secondo i principi tipici della didattica costruttivista dove l’alunno non è più soggetto passivo, ma co-protagonista, soggetto attivo che contribuisce allo sviluppo dei contenuti e quindi dei processi di insegnamento-apprendimento. Ognuno di questi e-book ha caratteristiche specifiche, progettate in base al contesto della classe, alla programmazione di istituto e agli obiettivi di apprendimenti realizzando quindi un prodotto digitale totalmente customizzato. Infine, sono stati dati i primi rudimenti di alfabetizzazione digitale quali (formati, codici visivi, ecc) . Gli eBook sono stati realizzati con software open source (didapages e audacity) e risorse multimediali (immagini, testi, risorse di rete, web quiz,ecc) . Sono disponibili in formato standard sotto licenza creative commons per la divulgazione, personalizzazione ed arrichimento in ambito didattico.

materiali>>


secondaria primo grado

Social Books – IC 21 Bologna

Gabriele Benassi

SB_lezione1

 

 

 

 

 

 

Social Books è un progetto proposto da Archilabò con l’ IC21 Bologna.  Grazie a una campagna di crowfunding sulla piattaforma withyouwedo di Telecom  si è potuto avviare in modo sperimentale. Ha come obiettivo quello di costruire i libri a scuola per la scuola. Costruttivismo e condivisione: I’ebook diventa  l’ obiettivo concreto dell’attività didattica, lavorando sui contenuti assimilati con varie metodologie didattiche: cooperative learning, flipped classroom, lezione trasmissiva etc. Google App for edu è l’ambiente di scrittura collettiva  dei testi e la repository dei contenuti. Il primo testo in via di produzione è il volume di Geografia. Una caratteristica del progetto è l’attenzione agli aspetti inclusivi sia a livello contenutistico che grafico.

http://www.socialbooks.info/it/ 

materiali >>


infanzia

Progetto Leggere prima di Leggere – IC Fiorenzuola

Bice Ronchetti

Schermata 2016-04-05 alle 10.37.26

La peculiarità di questo progetto risiede nell’utilizzo della C.A.A. (Comunicazione Aumentativa Alternativa) con tutti i bambini delgruppo classe secondo la seguente gradualità:

1) Predisposizione di IN-book: fiabe inizialmente tradotte in simboli PCS per supportare nella comprensione del testo alcuni bambini con disabilità presenti nella nostra scuola.
2) sperimentazione dell’utilizzo con tutto il gruppo dei bambini grazie all’ausilio della LIM.
3) realizzazione di libri cartacei in simboli PCS per lettura condivisa (prima guidata dall’insegnante e, sucessivamente, spontanea)
4) Creazione di un angolo biblioteca dotato di scaffale di libri, tradizionali ed in simboli, catalogati con simboli PCS per permettere il riconoscimento e riordino autonomo da parte dei bambini, disponibili per il prestito a casa (progetto biblioteca)
5) Utilizzo della CAA anche in altri ambiti ove sia richiesta la lettura (regole della sezione, ricette, biglietti augurali ecc.)

materiali >>

 


secondaria primo grado

SCHOOL COOL APP – IC Rubiera

Ilenia Melli – Elisa Turrini

Screenshot (05 apr 2016 11-36-14 PM)

 

 

 

 

 

Il percorso nasce dalla partecipazione della scuola al progetto Girls code it better di Maw. In particolare, un club di ragazze ha realizzato delle applicazioni su alcune materie di studio, strutturate come quiz a risposta multipla e liberamente scaricabili e fruibili dai compagni.Le potenzialità dell’applicazione per l’auto produzione di contenuti sono varie e interessanti e potenziano, tra l’altro, competenze di programmazione di base e di grafica digitale.  Inoltre, il principio didattico da cui deriva l’inserimento della realizzazione di app nel percorso curricolare scolastico si articola sui compiti di realtà, senza i quali è impensabile lo sviluppo e la promozione delle competenze negli alunni.  A tutto questo, si aggiungono creatività, pensiero critico, capacità di collaborare, condividere e comunicare  (lavorare in team).  In conclusione, l’autoproduzione di contenuti digitali è parte sostanziale del processo di sviluppo delle competenze non solo digitali, ma anche imprenditoriali e metacognitive (imparare ad imparare) e favorisce l’inclusione di alunni stranieri o svantaggiati.

materiali>> (includono i file apk ideati e creati dalle ragazze)


secondaria secondo grado

L’ecologia dietro l’angolo, Un inaspettato tesoro di biodiversità – Liceo Oriani Ravenna

Elisabetta Siboni

Abbiamo scelto di costruire un sussidio didattico flessibile e aggiornabile che costituirà materiale di studio e di approfondimento alle classi del primo biennio e sarà utilizzabile individualmente da ciascuno studente e, in modo condiviso, attraverso le LIM, secondo i criteri pedagogici e le caratteristiche tecniche ispirate al D.M. 41/2009. Sarà parte integrante di un modulo didattico che prevede anche uscite sul territorio delle classi. In particolare abbiamo scelto le forme dell’ibook e dell’ebook poiché questi formati permettono l’inserimento di contenuti video originali, test di verifica con autocorrezione, immagini, animazioni e collegamenti. Gli ibook/ebook sono fruibili in condivisione poiché leggibili da ipad/tablet e pc che a loro volta sono facilmente collegabili alla LIM. L’attuale pubblicazione costituisce un volume unico rivolto al primo biennio, in particolare alla classe seconda, e fa parte di un progetto che prevede aggiornamenti di anno in anno con nuovi contenuti quando necessario, permettendo un arricchimento continuo essendo la caratteristica principale dell’opera quella di essere in progress.

materiali>>



 

raccolte materiali

repository materiali>>

fotogallery>>